Riscaldamento e raffreddamento degli edifici: approvato il testo in Commissione Ambiente

fiammaApprovato oggi in Commissione Ambiente un parere del quale sono stato relatore per il gruppo S&D su una nuova strategia europea per il riscaldamento e il raffreddamento degli edifici: un argomento che tocca vari temi, dall’uso delle energie rinnovabili alla costruzione dei nuovi edifici fino ad arrivare agli investimenti in tecnologia e che costituisce la quota maggiore della domanda energetica dell’Unione Europea, basti pensare che il 50% dell’intero consumo energetico del continente e il 36% delle emissioni di CO2 sono ascrivibili al riscaldamento e raffreddamento degli edifici pubblici e privati.

Ho presentato alcuni emendamenti al testo del parere della commissione ENVI sottolineando in particolare il grande spreco energetico degli edifici a causa del loro scarso isolamento termico, a fronte di ricerche che parlano di un 11% della popolazione europea non dispone dei mezzi necessari per riscaldarsi a sufficienza d’inverno.

Un evidente paradosso che va al più presto sanato basandosi anche sullo sviluppo dell’economia circolare e incentivando la produzione di calore ed elettricità in cogenerazione.

Per aumentare l’efficienza e diminuire i consumi, importantissimo anche informare i cittadini sui reali benefici dei nuovi impianti di riscaldamento e raffreddamento presenti sul mercato e dei vantaggi in termini di risparmio energetico che gli interventi di ristrutturazione degli edifici potrebbero avere in termini di riduzione dei costi legati alle bollette.

Tra gli emendamenti al testo che ho suggerito e che sono stati approvati, ho chiesto poi che ci sia un impiego più sinergico ed integrato dei fondi europei a disposizione per l’efficienza energetica e per l’uso di energie rinnovabili e che questi fondi non siano limitati alle grandi imprese ma siano anche messi a disposizione, tramite programmi specifici, delle piccole e medie imprese, che in Europa sono la stragrande maggioranza.

Ho poi voluto precisare che l’uso della biomassa per il tema del riscaldamento deve essere incentivato solo nel caso dell’utilizzo di biomasse sostenibili dal punto di vista ambientale, per non promuovere l’utilizzo di biomasse che aggraverebbero il problema dell’inquinamento.

A breve pubblicheremo, in allegato, il testo finale votato oggi in Commissione Ambiente.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...