Una nuova strategia europea per una mobilità a basse emissioni.

align-thoughts-air-pollution-due-to-emission-of-gasSono stato nominato relatore della proposta della Commissione europea su una nuova strategia europea sulla mobilità a basse emissioni, una proposta che in particolare pone le basi per lo sviluppo di misure a livello UE per veicoli con emissioni ridotte o nulle e per combustibili alternativi a basse emissioni.

I trasporti costituiscono oggi un quarto delle emissioni di gas a effetto serra dell’Europa e sono la causa principale dell’inquinamento atmosferico.

La transizione verso una mobilità a basse emissioni è pertanto fondamentale per raggiungere gli ambiziosi obiettivi dell’UE in materia di clima e per migliorare la qualità della vita nelle nostre città. È inoltre un’opportunità per modernizzare l’economia dell’UE e mantenere la competitività dell’industria europea e creare nuova e buona occupazione.

La strategia che è stata adottata propone una tabella di marcia verso una mobilità a basse emissioni che darà impulso a questa transizione anche alla luce degli obiettivi stabiliti dall’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

Tale strategia si inserisce nell’ambito degli obiettivi vincolanti adottati dal Consiglio europeo nel 2014 che prevedono la riduzione delle emissioni nazionali in tutti i settori dell’economia di almeno il 40% entro il 2030 rispetto al 1990. È opportuno che tutti i settori dell’economia contribuiscano al conseguimento di tale riduzione. Al fine di raggiungere tale obiettivo in modo efficace sotto il profilo dei costi, i settori dell’industria e dell’energia inclusi nel sistema di scambio delle quote di emissione dell’UE (ETS) dovranno ridurre le emissioni del 43% entro il 2030 rispetto al 2005. Altri settori dell’economia quali trasporti, edilizia, agricoltura, rifiuti, uso del suolo e silvicoltura dovrebbero ridurre le emissioni del 30% entro il 2030 rispetto al 2005.

La strategia sulla mobilità sostenibile affronta diverse importanti problematiche.

In particolare la Commissione ambiente, di cui sono membro, sarà chiamata ad esprimersi su una serie di questione tra le quali ricordiamo:

stabilire nuovi standard per le emissioni di CO2 per automobili e furgoni e favorire la transizione verso un sempre maggiore utilizzo di veicoli elettrici;

stabilire standard per le emissioni di CO2 dei veicoli pesanti quali camion e autobus; mentre infatti per le automobili ed i furgoni le emissioni di CO2 sono state negli anni progressivamente ridotte, per i mezzi pesanti questa rappresenta la prima iniziativa che si propone di affrontare il problema.

Cambiare le procedure attraverso cui vengono misurate le emissioni dei veicoli. In seguito allo scandalo Volkswaghen si è reso necessario introdurre al più presto test che misurino le emissioni dei veicoli non più in laboratorio ma in condizioni reali di guida.

I test finora utilizzati si sono infatti dimostrati inadeguati nel riflettere le effettive emissioni generate dai veicoli.

esprimerci sulla nuova direttiva sulle energie rinnovabili che prevede una progressiva diminuzione dell’utilizzo di biocarburanti di prima generazione (food-based) a favore dell’utilizzo di biocarburanti di seconda generazione più sostenibili dal punto di vista ambientale non incidendo questi ultimi sull’uso indiretto di terra agricola per fini non alimentari.

ridurre progressivamente le emissioni inquinanti del settore marittimo e aereo e compiere ulteriori sforzi per ridurre la frammentazione dello spazio aereo europeo e creare il cielo unico europeo.

La relazione sarà votata in commissione ambiente in giugno ed in plenaria entro fine anno.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...