Consumi intelligenti, zero emissioni e colonnine elettriche: le nuove regole per le case del futuro dell’UE.

Quello della revisione energetica degli edifici è un tema particolarmente importante se consideriamo che il 75% del parco immobiliare dell’Unione esistente è energeticamente inefficiente e che ad esso è attribuibile il 40% dei consumi energetici finali, insieme al 36% delle emissioni di gas serra.

a-construction-for-a-private-house-with-a-lot-of-solar-panels-on-roof-as-the-source-of-natural-energyNella seduta plenaria del 17 aprile 2018 del Parlamento Europeo, è stata votata la relazione sulla Prestazione Energetica nell’Edilizia, della quale sono stato relatore per il gruppo S&D, e che ha come obiettivo il raggiungimento dell’efficienza energetica degli edifici nell’UE. Una maggior efficienza energetica  costituirebbe innanzitutto una significativa diminuzione dei consumi, e quindi di spesa per le bollette, nonché una riduzione delle importazioni di energia dall’estero. Peraltro, per soddisfare gli impegni internazionali dell’UE nell’ambito dell’accordo di Parigi e conseguire gli obiettivi di decarbonizzazione, è necessario che settori settori quali gli edifici e i trasporti esprimano le loro piene potenzialità.

Entro il 2050 la produzione edile europea dovrà essere ‘eco-friendly’ ed ‘energy-free’. Vuol dire che tutti gli edifici pubblici e privati dovranno essere amici dell’ambiente, in grado di abbattere completamente i consumi energetici e prevedere una colonnina per i veicoli elettrici. Ambizioso? Non per l’Unione europea, che ha fissato l’obiettivo nell’aggiornamento della direttiva sulla prestazione energetica nell’edilizia approvata in via definitiva dall’Aula del Parlamento europeo. La modifica del testo legislativo introduce un nuovo “indicatore d’intelligenza”, strumento per la misurazione della capacità degli edifici di migliorare la propria operatività e interazione con la rete, adattando il consumo energetico alle esigenze reali degli abitanti. Vere e proprie case ‘smart’ su cui dovrà lavorare la La Commissione europea di qui alla fine del 2019, scadenza prevista per la messa a punto dello speciale indicatore.

Ancora, sia i nuovi edifici che gli esistenti in cui verranno rimpiazzati i generatori di calore, dovranno essere dotati di dispositivi automatizzati per regolare i livelli di temperatura, mentre saranno inasprite le norme sull’ispezione degli impianti di riscaldamento e condizionamento e sull’automazione degli edifici.

Le modifiche legislative, approvate dall’Aula a larga maggioranza (546 sì, 35 no, 96 astensioni) impongono poi agli Stati membri di elaborare strategie nazionali a lungo termine per sostenere la ristrutturazione di edifici con l’obiettivo di ridurre le emissioni dei gas a effetto serra nell’Ue dell’80-85% rispetto ai livelli del 1990. Le strategie nazionali dovranno seguire tabelle di marcia precise per l’abbattimento di emissioni e consumi entro il 2050. Sono previste tappe intermedie per il 2030 e il 2040 con tanto di monitoraggio dell’attuazione delle strategie nazionali.

Non finisce qui. La direttiva sull’efficienza energetica in edilizia così come riscritta introdurrà inoltre requisiti sulla mobilità elettrica per gli edifici di nuova costruzione e per quelli in ristrutturazione. Nello specifico dovrà esserci almeno un punto di ricarica per veicoli elettrici negli edifici in cui saranno presenti più di dieci posti auto. Sarà inoltre necessario installare infrastrutture di cablaggio per la ricarica di veicoli elettrici nei nuovi edifici residenziali e in quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti.

A questo link un video pubblicato dal Parlamento Europeo su modelli di abitazioni ad energia positiva, che producono più energia di quella che consumano, che il nuovo regolamento intende promuovere in tutta Europa.
Untitled


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...