Deflusso dei fiumi Brenta e Piave: la Commissione conferma il ruolo dei territori

1. In breve
Negli ultimi 6 mesi molti amministratori locali veneti hanno sottolineato i problemi che l’applicazione del deflusso ecologico vitale per i fiumi Brenta e Piace può creare alle imprese agricole del territorio. Per questo ho presentato un’interrogazione alla Commissione europea che ha confermato il ruolo decisivo dei territori nell’applicazione delle norme.
Risultati immagini per fiume brenta bassano
2. Che cos’è il deflusso ecologico vitale?
Il deflusso ecologico vitale è la portata istantanea da determinare in ogni tratto omogeneo di un corso d’acqua che deve garantire la salvaguardia delle caratteristiche fisiche dello stesso.
3. Quando è stato introdotto?
È stato introdotto come riferimento per tutti i corsi d’acqua dell’Unione Europea nel contesto dell’applicazione della Direttiva Quadro Acque, con il documento guida 31.
4. La mia interrogazione
Sollecitato da amministratori locali e coordinatori di Circolo del Partito Democratico di Vicenza e Padova, ho presentato due mesi fa un’interrogazione alla Commissione europea al fine di comprendere quali fossero gli spazi d’azione del Distretto Idrografico Alpi Orientali e del Consorzio di Bonifica Brenta in merito all’applicazione delle norme sul deflusso ecologico vitale.
5. La risposta della Commissione Europea
La risposta della Commissione europea (potete trovare la traduzione in lingua italiana cliccando sul simbolo IT in alto a destra) chiarisce precisamente che “la Direttiva non prevede che ogni singola richiesta per usufruire delle esenzioni debba essere notificata alla Commissione” e che “le autorità degli Stati membri devono indicare chiaramente nei loro piani di gestione dei bacini idrografici tutte le esenzioni di cui hanno usufruito”. Inoltre la Commissione specifica che l’articolo 14 prevede che “tali piani sono sottoposti a consultazione pubblica affinché le parti interessate possano esprimere la propria opinione riguardo alla gestione delle acque ai livelli istituzionali pertinenti.”
Risultati immagini per fiume piave
6. Il ruolo delle autorità locali
In sostanza è confermato che l’applicazione delle norme sul deflusso ecologico vitale del fiume Brenta potranno essere dibattute da tutte le autorità interessate e definite da un percorso territoriale. In questo contesto starà alle autorità locali dimostrare il senso che ha un’esenzione nell’applicazione, specificando se e come il deflusso ecologico vada a creare maggiori danni all’ambiente e alle attività umane (agricole in particolare) a cui il fiume Brenta è collegato.
Schermata 2018-04-27 alle 10.18.00.png

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...