Sofia Corradi, la donna che ha inventato l’Erasmus.

RGC4644
Sofia Corradi, nel 2016, alla consegna del Premio Carlo V

La sua storia si conosce poco, ma il suo volto potrebbe stare benissimo tra i volti più “famosi” di chi, col proprio lavoro, ha contribuito a fondare l’Europa.

Stiamo parlando di Sofia Corradi, 84 anni, la donna che ha “inventato” l’Erasmus. É proprio lei che in una recente intervista racconta la sua storia: “Quando la Seconda guerra mondiale è finita, l’Europa era cosparsa di aeroplani abbattuti, carri armati sventrati, carrozzoni da sbarco. Gli alleati hanno messo all’asta i residui bellici. Il senatore Usa Fulbright ha avuto un’idea geniale: usare quei soldi per dare agli universitari statunitensi la possibilità di passare un anno nelle università italiane e a quelli italiani di andare negli States. Ho vinto la borsa di studio e sono andato alla Columbia University di New York.”

E poi? “Tornata in Italia mi mancavano tre esami e la tesi. Sono andata con la pergamena della Columbia allo sportello della segreteria studenti dell’università di Roma, dove studiavo giurisprudenza, e ho chiesto di considerare il master americano equipollente ai tre esami che mi mancavano. Il capo della segreteria studenti ha alzato la voce: “Columbia University? Mai sentita nominare!” L’ha detto come se la Columbia fosse un paradiso fiscale, come se avessi tentato di laurearmi con documenti falsi. Fui svillaneggiata davanti ai miei colleghi. Salvo poi, grazie a quel riconoscimento statunitense, riuscire a trovare subito lavoro: mentre i miei compagni di corso erano in difficoltà, io avevo i datori di lavoro che mi correvano dietro.”

Dopo molti anni, Sofia si è ritrovata ad essere consulente per le relazioni internazionali dell’associazione tra i rettori delle università italiane. Da lì, l’idea che la sua esperienza, così utile, poteva essere d’aiuto a tutti gli studenti europei e l’insistenza per creare un programma di scambio tra le università europee. Il resto è storia, una storia, quella dell’Erasmus, che nasce ufficialmente nel 1987 e che, ad oggi, ha permesso a 9 milioni di giovani europei di poter studiare o lavorare all’estero.

Studiare all’estero mi ha cambiato la vita – conclude Sofia Corradi – ed è quello che oggi racconto agli studenti nei tanti incontri che faccio.”

Grazie quindi Sofia, per aver contribuito a creare un’identità europea, anche tu fai parte, a pieno titoli, dei volti dei fondatori dell’Europa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...