Grazie di tutto, w l’Europa!

Care amiche, cari amici,

in questa straordinaria esperienza umana e politica al Parlamento Europeo🇪🇺 ho imparato tante cose e ho cercato, con i miei limiti, di avvicinare Bruxelles e Strasburgo ai territori e alle persone. Come diceva il giovane martire dell’Europa 🇪🇺 Antonio Megalizzi: “Non si può amare qualcuno o qualcosa che non si conosce”. Di qui è nato il mio impegno per fare appassionare al sogno europeo 🇪🇺 soprattutto i tanti ragazzi e ragazze che con i loro insegnanti sono venuti in visita al Parlamento e che ho incontrato nelle loro scuole.
Tanti i sindaci, gli amministratori locali e regionali, i rappresentanti di associazioni sindacali, del volontariato e delle imprese a cui ho fatto conoscere le molte opportunità che l’Unione Europea 🇪🇺 offre loro e che ho ringraziato per il loro prezioso servizio all’Europa🇪🇺 dei cittadini che vive nei territori.


Ho dedicato inoltre molto del mio impegno nella Commissione Ambiente del Parlamento alle sfide decisive del cambiamento climatico e di un nuovo modello di sviluppo con meno sprechi e più attento all’ambiente e alla qualità della vita delle persone, come ci chiedono Greta e milioni di giovani europei 🇪🇺.


Ma siccome una delle prime regole della democrazia parlamentare europea 🇪🇺 è quella di essere, negli interventi, brevi e chiari, la faccio corta: ho deciso di NON ricandidarmi alle prossime elezioni.


Vi voglio perciò di cuore ringraziare per l’attenzione che avete riservato al mio lavoro e per l’amicizia che, nella maggior parte dei casi, so non essere solo virtuale ma reale e sincera. Sono sicuro che continueremo in questo nostro dialogo a scambiarci le esperienze belle e meno belle della vita. Un ringraziamento particolare va ai miei giovani collaboratori che, per periodi diversi durante la legislatura, mi hanno supportato con passione e competenza nel mio lavoro: Alessandra, Gabriele, Giovanni, Martina, Emanuele, Alessandro, Enrico, Edoardo, Pier Francesco e Luca. Il mio grazie inoltre va al PD dell’Emilia Romagna che mi aveva proposto la ricandidatura.

Occhiali

Mi raccomando infine, cari amici,non dimenticate mai nel cassetto gli occhiali. L’Europa 🇪🇺 è come un paio di occhiali. Gli occhiali, a lenti progressive, dell’Europa 🇪🇺 ci permettono di leggere ciò che succede, ogni giorno, vicino a noi, a casa nostra e di collegarlo, alzando lo sguardo, ai grandi cambiamenti mondiali del tempo presente che spesso ci spaventano. Solo l’Europa🇪🇺 e l’Europa🇪🇺 unita ci può aiutare a trovare le risposte a questi grandi problemi che l’Italia da sola non è assolutamente in grado di affrontare.

Un abbraccio forte. W l’Italia 🇮🇹 W l’Europa 🇪🇺

Damiano


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...